SMALTO PER PISCINE SWIMMING PAINT K3SWIMMING_K3_10

Smalto Swimming paint k3 è una gomma pura al clorocaucciù miscelata in soluzione alchidica. Uno smalto ad alta resistenza con una struttura micro elastica. Il prodotto è formulato con resine Bayer, ha una alta resistenza all’esterno e all’umidità. Ideale per molteplici applicazioni ad alta resistenza.

Swimming K3 ha una sua natura di altissima resistenza per la verniciatura di piscine, pavimentazioni esterne, viali in cemento, bordo piscina esposti ad acqua e cloro. Ideale anche per la  protezione di metalli, pavimentazioni e supporti piastrellati. Risulta molto versatile per sigillare micro cavillature o supporti realizzati con piastrelle. Lo smalto è un ritrovato chimico per uso a condizioni estreme.  Il prodotto è addizionabile con microsfere di vetro o microsfere in ceramica per la riduzione di scivolamento (R12), scale e bordo a sfioro.

Generalità: protezione di manufatti in cemento, vasche e piscine, bordo piscina, scale e bordi a sfioro, manutenzione di silos, carpenteria esposta a temperatura umida, cisterne di carburanti e contenimento liquidi. La sua grande struttura adesiva permette ottime aderenze ai supporti metallo-cemento. Lo smalto Swimming K3, ha un’ottima resistenza a chimica di acidi e cloro, alcali, acqua e soluzioni saline.

Ciclo: su supporti in cemento, piscine si consiglia la saturazione con uno strato di “Fondo 1100” oppure uno strato di Primer J-40/P1. Su piastrelle usare il Primer J-40/P2.

Diluizione: Nitro, Sintetico, Clorocaucciù, Acquaragia al 10, 15% max
Applicazione: RULLO, PENNELLO, AIRLES

Pavimenti bordo piscine e scale, resine per piscine, vernici per piscine, piscine, ripristino manto piscina, smalto per piscina, resine p

iscine, pavimenti bordo piscina, bordi piscine colori, colorazioni piscine, mantenimento bordi piscine, pavimenti anti scivolo piscine bordo,  | Resineitalia.it ©

Caratteristiche generali

  • elevata resistenza all’acqua e all’esterno; • rapidità d’essiccazione; • elevata copertura e buon riempimento; • ottima elasticità ed aderenza su cemento, piastrelle e lamiere; • buona resistenza chimica alle soluzioni per il trattamento delle acque per piscina, pavimentazioni esposte, bordo piscine.

Caratteristiche tecniche: (dati rilevati a 20°C)

Viscosità Tazza F/8 sec. 11 ± 2
Peso specifico kg/l 1,25/1,40 ± 0,040
Residuo secco % 56 ± 2
Spessore ottimale micron 60 ± 5 (per mano)
Resa teorica mq/l 7 – 8 (allo spessore sopraindicato)
Aspetto del film gloss 50 ± 5
Diluente cod. Clorocaucciù, Sintetico, Nitro o Acquaragia (fare test di prova)
Essiccazione fuori polvere minuti 15
Essiccazione al tatto minuti 40-60
Essiccazione in profondità ore 24-36
Sovraverniciabile ore 24 / Uso 5 giorni

Modalità applicative 
A pennello diluire al 10 – 15%
A spruzzo diluire  al 20 – 25%
Aerografo ugello mm.1,5 (con antiscivolo non consigliato)
pressione Atm 3-4
Airless ugello 0,013 – 0,019 pollici
pressione 30 ÷ 1
rapporto di compressione 120 – 160 kg/cm2

Intervallo di sovraverniciatura: min 6 ore , polimerizzazione 5/10 giorni per riempimento vasca

Pavimenti bordo piscine e scale, resine per piscine, vernici per piscine, piscine, ripristino manto piscina, smalto per piscina, resine piscine, pavimenti bordo piscina, bordi piscine colori, colorazioni piscine, mantenimento bordi piscine, pavimenti anti scivolo piscine bordo,  | Resineitalia.it ©

CARATTERISTICHE:

Diluizione:

10 /15 %  / Diluente universale, Nitro, Clorocaucciù

Resa:

 120 gr m²  consumo medio teorico 7 / 8 m² kg

Colore:

Vedi colori di cartella

Trattamento del fondo:

Carteggiare il fondo e per avere un risultato eccellente lavare con acqua e acido muriatico in soluzione 10:1 o acqua e candeggina (esempio: 1 litro di acqua 100 grammi di acido/candeggina), poi lavare e asciugare i supporti prima di applicare il prodotto, carteggiare con carta abrasiva su zone sfarinanti o vecchie pitture

 Applicazione:

Airless, Rullo, Pennello

 

smalto-per-piscina-01_pzo97286

 

Note sui supporti: si sconsiglia di non applicare il prodotto su cemento osmotico, perché lo stesso crea una sintesi di distacco dei film. Il supporto osmotico provoca il processo di traspirabilità, quindi il suo processo provoca il classico effetto con bolle di distacco. La sua pressione di traspirabilità fa pressione verso l’esterno e forza la rottura del film o la creazione di bolle d’aria. Si consiglia di fare anche molta attenzione di una perfetta posa in opera su pareti che sono state cristallizzate da sali minerali.  Gli stessi creano una barriera cristallina che respinge lo strato o provoca distacchi. Si consiglia in casi di supporti cementizi cristallizzati di carteggiare le pareti con abrasivo per consentire un ancoraggio più duraturo.

Ufficio tecnico 02/01/2018

 

Pavimenti bordo piscine e scale, resine per piscine, vernici per piscine, piscine, ripristino manto piscina, smalto per piscina, resine piscine, pavimenti bordo piscina, bordi piscine colori, colorazioni piscine, mantenimento bordi piscine, pavimenti anti scivolo piscine bordo,  | Resineitalia.it ©